Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

Visita in Italia del Maestro Asami - 8° dan kyoshi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Visita in Italia del Maestro Asami - 8° dan kyoshi

Messaggio  Raffaele il Sab 19 Set - 13:53

Tratto dagli eventi privati del sito CIK:
http://www.kendo-cik.it/Italiano/NewsAI_2009/newsAI_092009.html
"Durante la sua permanenza in Italia, dal 23 settembre al 1 ottobre, il M° Asami - 8° dan kyoshi terrà una serie di allenamenti privati presso diversi dojo del Nord e Centro Italia. Al fine di garantire le migliori condizioni di allenamento, coloro che intendono partecipare agli allenamenti sono pregati di prendere contatto con i responsabili dei diversi dojo per . Il referente per questi allenamenti sarà Livio Lancini - 7° dan renshi, Direttore Tecnico della Nazionale CIK di Kendo."
Sul sito CIK il programma completo:
http://www.kendo-cik.it/doc_pdf/2009/privati/Asami%20Schedule%202009.pdf
Direi che per noi sono particolarmente ghiotti l'allenamento di venerdì sera (20-22 Ittoryukai -ref-Bernardo Cipollaro)e lo stage di domenica (10-12 e 13.30-16.30 ref.Papaccio Angela) entrambi a Firenze.
Sentiamo Paolo e vediamo...
avatar
Raffaele
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 797
Data d'iscrizione : 02.04.09
Località : Livorno

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita in Italia del Maestro Asami - 8° dan kyoshi

Messaggio  antonio giardina il Sab 19 Set - 20:45

Ciao Raffaele. Come vedi sono tornato e Lunedì sarò agli allenamenti. Per lo stage, se qualcuno và, mi aggrego anche io compatibilmente con orari e giorno scelti. Ciao e se potete fatemi sapere. Smile
avatar
antonio giardina
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 139
Data d'iscrizione : 03.04.09
Età : 65
Località : Livorno

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita in Italia del Maestro Asami - 8° dan kyoshi

Messaggio  Raffaele il Dom 20 Set - 0:00

Bentornato Antonio.
Per quanto riguarda domenica il costo dello stage è 35 €, moglie permettendo vorrei venire. L'unico problema è che la somma va pagata con bonifico al massimo martedì 26 (il sito della CIK indica lunedì 26) sarebbe quindi meglio aver già fatto tutto lunedì.
Quanto alla partecipazione, domenica Paolo non può, però io e Roberto potendo ci siamo...
avatar
Raffaele
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 797
Data d'iscrizione : 02.04.09
Località : Livorno

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita in Italia del Maestro Asami - 8° dan kyoshi

Messaggio  Raffaele il Mer 23 Set - 10:24

Allora per domenica tutto ok, bonifici pagati e iscrizione confermata da Mirkone ieri sera.
Per Venerdì sera nel mio caso niente da fare causa moglie, tuttavia consiglio a chi può di non farsi scappare l'occasione, ne riparliamo ovviamente in palestra.....
avatar
Raffaele
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 797
Data d'iscrizione : 02.04.09
Località : Livorno

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Resoconto del seminario di domenica

Messaggio  Raffaele il Mer 30 Set - 10:29

Domenica lo stage ha avuto una buona partecipazione, numerosi kenshi provenienti pricipalmente dal centro/nord Italia, per il Muganokai eravamo presenti io e Antonio.
La struttura che ci ospitava, la palestra "San Marcellino", si è rivelata molto soddisfacente, specie il parquet, molto elastico e adattissimo a fumikomi "potenti".
Informazioni sul Maestro:
Asami Yukata, professore di "Health and Physical Education" presso la "Faculty of Education Health and Physical Education" della Iwate University, classe 1947, nel 2001 (a 54 anni quindi) supera l'esame da 8°dan. Sulla personalità del maestro posso dire che è un pò spiazzante, abituati ad atteggiamenti giapponesi generalmente contegnosi e seriosi, ci troviamo davanti una persona scherzosa e, almeno all'apparenza, molto poco formale, insomma un giapponese fuori dai canoni.
Durante tutto lo stage ha condito le spiegazioni e le dimostrazioni con battute e risate, rendendo l'atmosfera molto serena. Insomma, come persona mi è piaciuto molto.

Lo stage vero e proprio.
La mattina abbiamo visto numerosi waza, in particolar modo il sensei ci ha introdotto a tutta una serie di esercizi che avevano l'intento di insegnare gradualmente ai presenti il corretto modo di fare kaeshi (tutti i kaeshi, ura omote, men-kaeshi-men, men-kaeshi-kote, men-kaeshi-do, quest'ultimo migi e gyaku). Il metodo in questione, che si basa sull'impugnare lo shinai in modi diversi arrivando gradualmente all'impugnatura "standard", credo sia frutto del suo lavoro di educatore, infatti alla fine ci ha chiesto se lo avevamo trovato utile (siamo stati un pò cavie). La risposta è stata un sentito coro "YEEESSS!", in effetti è stato molto chiaro. Sembra che il giorno prima abbia fatto un'analoga spiegazione con nil debana kote, peccato averla perso.
Con il senno di poi credo che anche il tono e l'attitudine con cui ha diretto l'allenamento fossero in una qualche misura studiati, il programma che aveva stillato e stampato è stato seguito in modo molto rigoroso.
Poi il Maestro ha introdotto alcune tecniche di difesa da Jodan, partendo da katate men-Kaeshi-gyaku Do ovviamente, per poi chiederci: " Do you want to do other techniques against Jodan?". Frase alla quale ha seguito un coro di "YEEES PLEEEASEEE!"(Decisamente pare che incontrare come avversario un bravo "Jodanista" sia uno degli incubi del kenshi medio.....)
Quindi, come risposta a katate men, abbiamo fatto suriage ura e omote.
La mattina si è conclusa con un ji-geiko con i maestri, come commento del mio con lui il maestro ha detto solo, sfoggiando un gran sorriso, che è stato "divertente", che non so se è un complimento o no....forse a darmi suggerimenti non sapeva da dove cominciare.....vabbè.
Nel pomeriggio, visto che la mattina ci avevamo dato parecchio, il maestro ha affrontato lo studio dei kata.
Ipponme: Shidachi evade grazie al movimento dei piedi, fare movimento ampio. dopo il taglio sullo zanshin, shidachi va in jodan con un unico movimento fluido (che passa per lo tsuki).
Nihonme:Shidachi evade grazie al movimento dei piedi, fare movimento ampio. Uchidachi deve consentire di ripristinare la distanza iniziale con un adeguato passo all'indietro.
Sanbonme: La parata iniziale di shidachi non deve essere fatta con la mano sinistra troppo vicina al fianco, l'intercettazione della lama di uchidachi deve avveniee più lontano.
Yohonme: I passi inniziali dei due kenshi sono più corti del normale, questo per consentire di ottenere una corretta distanza su ai-men. I men in questione devono essere portati fino alla'altezza della fronte dell'avversario.
Gohonme: Il tagli men di uchidachi è da considerarsi come portato solo fino al mento dell'avversario, poi deve essere senza tenouchi. Questo per questioni di sicurezza, infatti con questo svolgimento la lama di uchidaci sarà deflessa a lato senza problemi.
Ropponme:quando uchidachi va in Jodan indietreggiando shidachi lo incalza subito minacciando kote e costringendolo a riassumere chudan.
Nanahonme: Uchidachi inizia a fare kiai sul caricamento del men, quindi si sente sempre Yah-toh. una volta subito il taglio do, uchidachideve atendere che shidachi faccia zanshin prima di muoversi. Quando shidachi assume waki allora uchidachi può portarsi in chudan passando per jodan con un unico fluido movimento, seguito da uchidachi.

Dopo i kata c'è stato un ji-geiko dedicato ai 5° dan e superiori seguito da una simulazione di esame per 6° dan riservata ai 5° che debbono affrontare tale prova a breve. E' stata una cosa che non avevo mai visto prima, e che ha gettato un pò di luce su una cosa nebulosa come i parametri di valutazione per esami di livello così alto. Durante i ji-geiko di un minuto l'uno, Asami sensei commentava in diretta le azioni fornendo utili indicazioni.
Esempi dei suoi commenti:
"This men don't hit but gives a good impression"
"This kote hit, in a shiai would be ippon, but for exam absolutly not good" (facendo una X con le braccia).

Da quel poco che posso aver capito al mio livello (quindi potrei non aver capito in realtà nulla):
-I colpi senza seme anche se ippon danno un'impressione negativa e nel giudizio finale sono un malus.
-I colpi con seme adeguati anche se non vanno a segno danno un'impressione positiva e sono un bonus. .
-Per passare si deve fare almeno un ippon.
-Il kiai deve essere sempre "pieno" un kiai non pieno è un malus (in particolar modo ha ripreso un candidato che gha risposto cion un kiai "corto" ad un kiai "lungo" dell'avversario).
-L'esame giapponese dura un minuto, non c'è tempo da perdere, pressare e non attendere.
- Sul movimento di seme-ashi del piede destro, questo non torna MAI indietro, se il seme ashi non ci sembra sufficiente si richiama il sinistro riassumento la posisione dei piedi iniziale e si pressa più a fondo.
-Portare sempre il solito colpo con il solito seme non va bene (in particolar modo ha ripreso un candidato che aveva portato due volte il solito attacco men senza successo), dimostrare di avere un bagaglio tecnico più ampio.
-Zanshin su kote. restare sul posto come si vede fare talvolta in shiai non va bene, si deve chiudere distanza pressando con tutto il corpo.

Per la cronaca nessuno dei sei candidati sarebbe passato, l'esame da 6° dan è veramente difficile....

La manifestazione si è chiusa con il ji-geiko finale. stavolta non sono riuscito a bissare con Asami, tuttavia Zago sensei mi ha dato l'utile indicazione di colpire con meno forza nelle braccia.

P.S. Antonio, se vuoi aggiungere anche le tue impressioni queste sono le benvenute.


Ultima modifica di Raffaele il Mar 6 Ott - 10:15, modificato 1 volta
avatar
Raffaele
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 797
Data d'iscrizione : 02.04.09
Località : Livorno

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita in Italia del Maestro Asami - 8° dan kyoshi

Messaggio  antonio giardina il Mer 30 Set - 20:50

Lo stage di Domenica ,come ha già ampiamente riportato Raffaele, è stato interessantissimo ed ha dato la possibilità di entrare in contatto con tecniche avanzate abbastanza sofisticate per uno come me. Al tempo stesso però, durante tutti i gikeiko che ho fatto con i maestri, si ha la possibilità di fare quel pò di Kendo che si conosce ricevendo da loro dei consigli preziosissimi che vanno subito capitalizzati e che devono essere spunto di allenamento continuo in palestra. Questi stage inoltre rappresentano una occasione bellissima di incontri "umani" con tutti e quando si è finito (energie permettendo!) vorresti ripeterli i giorni successivi. Spero nelle prossime occasioni di fare una bella rappresentativa del nostro dojo, imparando e divertendoci. Very Happy Very Happy Ciao ragazzi
avatar
antonio giardina
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 139
Data d'iscrizione : 03.04.09
Età : 65
Località : Livorno

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita in Italia del Maestro Asami - 8° dan kyoshi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum